Curiosità e ritrovamenti Casa Lemmi

Home  /  Mistero  /  Current Page

Il ritrovamento della Porta magica fra Casa Lemmi e la Collegiata

Ogni passaggio in nuovi luoghi induce a trasformazioni mentali: anche i più insensibili a quanto vedono, incontrano, conoscono per la prima volta, di fronte ad ogni cosa nuova che suscita riflessioni, suggestioni,emozioni subiscono il fascino dell’ignoto.
Trovarsi a Casa Lemmi rende però possibile qualcosa di più e di diverso , vale a dire, il confronto di sé con l’esterno, anche con il proprio vissuto personale. Questo può accadere se ci si lascia andare alla magia delle sue grandi stanze, se dopo le visite alle bellezze naturali,monumentali,artistiche esterne , ci si siede in poltrona e si comincia a pensare, a ne , e rappresentato da una statua di un gobbo mostruoso di 60 cmt che regge una colonna di una bifora sulla parete della Collegiata parallela alla facciata di Casa Lemmi. La domanda che ci si era posti è relativa al significato di questa presenza inquietante che sembra guardare con sarcasmo i passanti. Dopo gli ultimi lavori di restauro una prima risposta sembra possibile. A Casa Lemmi è stata restaurata una stanza contenente tre “ occhio di dio “, antico segno Templare della stessa altezza della statua del “gobbo”, e tale da consentirne il passaggio : ora, poiché le antiche cattedrali sono anche “ libri esoterici” che si aprono a i ricercatori del sé , e funzionano come vere e proprie StarGate verso l’energia infinita presente prima nei Templi e poi fuori nell ’ Universo, il problema è trovare una linea che passi fra gli “occhio di dio” e un “punto mistico “ che viene dopo nella stessa facciata per poter entrare spiritualmente in questa energia. E’ un triangolo perfetto, che sommato ai nove cerchi del portale, da vita ad vera e porta mistica ed energetica che si apre alla spiritualità di quanti riescano a varcare la soglia ? Come? Questo è il mistero affidato a ciascuno di noi.

La scala celeste di Casa Lemmi

Questo è il secondo mistero di Casa Lemmi : una scala in antichissimo travertino sovrastata da una cupola tagliata al centro e di antichissima origine , come appare dalle mura esterne che costituiscono una sopraelevazione con la funzione di nascondere la cupola agli estranei: quale la funzione di questa cupola precedente alle costruzioni gotiche che ignoravano quel tipo di cupole ? Poiché Casa Lemmi sorge su un sito etrusco e poi romano , con antiche funzioni religiose pagane, tant è che sopra vi fu costruita la Collegiata un ulteriore elemento significativo fa pensare poi: a memoria d’uomo, ad ogni rampa della “ scala celeste”come pomello della scala in ferro, vi è una rosa chiusa, a sua volta simbolo esoterico templare, e poi massonico. E’ un altro enigma probabilmente connesso al primo della Porta Magica . Nonostante le persecuzioni dei Templari, questi continuano a vivere nei simboli e in chi li sa leggere ed interpretare, conservare e rispettare.