Monte Oliveto

Home  /  Itinerari e luogi  /  Current Page

Risale al nobile senese Bernardo Tolomei l’origine della splendida incursione umana in un’indomita natura, realizzata interamente a mattoni rossi tra il 1387 e il 1525. Tutti i locali si snodano intorno a tre chiostri; quello grande, è percorso nelle pareti da 36 riquadri affrescati con la vita di S. Benedetto da Norcia. Quelli della prima parete furono compiuti da Luca Signorelli (1495-98), i restanti dall’eccentrico Sodoma (1504-08). Fu uno dei principali centri d’accoglienza per i pellegrini lungo la vicina Via Francigena per la rinomata attività farmaceutica a base d’erbe, tutt’oggi attiva.