Radicofani

Home  /  Itinerari e luogi  /  Current Page

Lo sperone basaltico di quasi 900 m era già abitato dagli Etruschi, come attesta un tempio dedicato al dio Vertumno. Durante l’epoca carolingia venne innalzato quello che è ancora il simbolo della città, la Rocca, ampliata nel 1154 e quindi ristrutturata dai Medici. Radicofani fu ultima nel rassegnare alla loro potenza il titolo di Comune (1559). Dal 1297 al 1300 si rifugiò qui il condottiero ghibellino Ghino di Tacco, colpevole di assassinio. Condusse una strenua lotta contro lo Stato della Chiesa, i cui confini iniziavano al limitare di quelli radicofanesi, ma a dargli la notorietà furono soprattutto le scorrerie nelle quali derubava i ricchi possidenti, come il più famoso compagno inglese di leggenda, per dare ai poveri.