Sant’Antimo

Home  /  Itinerari e luogi  /  Current Page

Risale al 1117 l’edificio di oggi, dove il travertino e l’onice regolano la struttura ispirata ai modelli francesi e lombardi (è evidente nelle tre cappelle a raggiera dell’abside). All’esterno la decorazione anima i portali con narrazioni fantastiche e nastri geometrici. L’interno ha nei capitelli dei pilastri di sostegno un eccelso documento scultoreo in fogge fitomorfe, antropomorfe e animali, mentre nella cripta della sacrestia resta il deposito dell’epoca carolingia, celata al rigoglio naturale che fascia per intero le memorie lapidee.